Cyberpunk 2077 – Benvenuti nel futuro

Condividi la tua esperienza, grazie

0
(0)

Ormai mancano solo un paio di giorni all’uscita dell’attesissimo Cyberpunk 2077. L’opera ideata da CD Projekt RED che dopo averci deliziato con i Night City Wire, nonché con i filmati introduttivi e di approfondimento al gioco, è pronta a stupirci in tutto il suo splendore.

Nei panni del protagonista V, la cui figura potrà essere volta al maschile o al femminile in base alla decisione del videogiocatore, ci immergeremo nella città futuristica degli Stati Uniti, dove le nostre scelte nel corso della storia avranno un impatto decisivo sull’arco narrativo.

Di carne al fuoco c’è n’è davvero tanta, ed è per questo che nei prossimi paragrafi andremo ad analizzare l’universo di questo ambizioso titolo, dalla storia, alle meccaniche di gioco fino al gameplay.

Signori, benvenuti in Cyberpunk 2077.

Cyberpunk 2077

 

“We have a city to burn“

Riuscire a raccontare la lore dell’universo di Cyberpunk non è sicuramente un impresa facile, vista la sua complessità. Pertanto vi basterà sapere che l’opera dei ragazzi di CD Projekt RED continuerà dagli eventi accaduti nel gioco di carte e penna creato da Mike Pondsmith, pubblicato alla fine degli anni ’80.

La vicenda avrà inizio nella buia e caotica Night City. V dovrà cercare di farsi spazio nei bassifondi della città, cercando di non pestare i piedi alle persone sbagliate; le strade dell’oscura cittadina pullulano di gang rivali, per non parlare delle mega-corporazioni che hanno preso il controllo economico della città.

La missione di V non sarà una delle più facili: fin da subito il personaggio viene coinvolto in un incarico ad alto rischio che lo porterà a diventare un mercenario di guerra, insieme al suo amico o conoscente Jackie Welles. Entrambi verranno messi sotto contratto per rubare un innovativo chip dell’immortalità creato dalla mega-corporazione, Arasaka. Purtroppo, la missione si complica e nel tentativo di fuga, il contenitore contenente il chip si rompe. V per preservalo se lo impianta nel suo cervello, con dei risultati imprevedibili.

Poco dopo si scopre che nel chip alloggia la memoria del rocker Johnny Silverhand, personaggio interpretato dal celebre Keanu Reeves e doppiato in italiano dal magistrale attore Luca WardDa quel momento tutto prenderà una brutta piega, considerando che la maggior parte degli abitanti di Night City cercherà in qualche modo di mettere le mani su quel chip, vista la sua grande importanza.

Le premesse in Cyberpunk 2077 sono alte, oltre che intriganti, e non vediamo l’ora di saperne di più a riguardo.

Sicuramente uno degli aspetti che va ad aggiungere maggiore rilievo alla lore e la collaborazione con Pondsmith: il suo contribuito farà sì che la lore dell’universo di Cyberpunk venga espansa e raccontata con cura.

Del resto parliamo di un futuro biotipo in cui l’uomo e le macchine sono ormai una cosa sola, coesistono insieme e le grandi corporazioni monopolizzano il mercato e i vertici pollici.

Cyberpunk 2077

Le luci di Night City

Quando si parla del termine Cyberpunk si definisce il futuro distopico in cui la tecnologia e la scienza hanno fatto passi da gigante e sono entrati a far parte della vita di ogni cittadino. Ed e proprio quello che vedremo nelle strade della metropoli Night City. Insieme al nostro personaggio – che ricordiamo potrà essere notevolmente personalizzato dalla testa ai piedi – potremo dedicarci dopo un paio d’ore allo svolgimento delle quest secondarie oppure semplicemente al girovagare per le strade della città.

Andare per le strade di questa grande metropoli ci darà modo di osservare il mondo di gioco dinanzi a noi, anche se in tutto questo potremo pure sbizzarrirci nel rubare di tanto in tanto qualche veicolo, sebbene a differenza del titolo Rockstar questa mossa non sarà al quanto facile.

Per consentire a V di commettere questi crimini, bisognerà sbloccare delle abilità specifiche. Di attività ce ne saranno tante e tutte andranno a rendere ancora più immersiva l’esperienza di gioco oltre che la durata del titolo.

Cyberpunk 2077

Fuoco e fiamme

In Cyberpunk 2077 un secondo aspetto molto fondamentale sarà la componente ruolistica che vedrà in primo piano il nostro protagonista V. Come già accennato nei paragrafi precedenti, V avrà tre opzioni di background a scelta e saranno le seguenti:

  • ragazzo di strada in cerca di fama e fortuna;
  • nomade in viaggio verso Night City;
  • impiegato di Arasaka con l’intento di voler raggiungere i piani alti della corporazione.

In base alla scelta di queste tre opzioni, il destino di V cambierà costantemente, avendo un impatto decisivo sulla sua vita; lo stesso sarà per le decisioni che prenderemo nel corso della storia.

Oltre a costruire una linea temporale del nostro passato, potremo cimentarci nella personalizzazione del nostro sistemata di combattimento.

Potremo scegliere di impiantarci katane o un semplice coltello, senza dimenticare l’utilizzo di un vasto arsenale da fuoco acquistabile legalmente. Riguardo invece al gunplay, da quanto emerso in questi mesi, è parso essere molto più convincente ed appagante dal punto di vista visivo. Potranno inoltre essere hackerati i chip di molti nemici, oltre alla manipolazione dei sistemi tecnologici che potranno esserci di grande aiuto in momenti critici, creando così delle vere e proprie trappole.

Insomma, si potrà realmente fare fuoco e fiamme.

Cosa aspettarci in questo Cyberspazio

L’attesa per l’opera dei ragazzi di CD Projekt sta per concludersi. In questi anni e soprattutto negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di prendere coscienza, nonché nota, di quello che ci attenderà in questo nuovo potenziale capolavoro. Sebbene si siano dovuti attendere ben otto anni, l’attesa per questo titolo verrà ripagata (si spera) con una grande esperienza di gioco. Un’esperienza che non si limiterà solo ad essere provata sull’ottava generazione ormai giunta al suo termine, bensì anche su quella nuova.

Cyberpunk 2077 è pronto a scaldare i motori delle console attuali e a far provare ad ogni singolo giocatore una giocabilità mai provata prima. Del resto, non a caso, i continui rinvii da parte degli sviluppatori era dovuto proprio allo sviluppo delle versioni next-gen e per ottimizzare al meglio il lavoro su quelle current.

Signore e signori, non ci resta che attendere ancora un paio di giorni per mettere finalmente le mani sull’ultima fatica, nonché ultima grande IP, di questa stagione.

L’era del Cyberpunk ha inizio.

Facebook Comments

Quanto ti piace questo Articolo?

Fai clic su una coppa per votarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!


Condividi la tua esperienza, grazie

Francesco Damiani

Appassionato di videogiochi e di cinema fin dalla tenera età. Crescendo negli anni ha incominciato studiarli e a comprendere tutto ciò che si cela dietro il processo creativo.